Passi da Gigante


Benvenuto in Passi da Gigante!!!


Mi chiamo Claudio Gilberti e sono un Mental Coach.  

Questo sito nasce con l'idea di aiutare le persone a raggiungere le migliori performance nella vita di tutti i giorni, nel business e nello sport!!!

 

Quindi se:

 

  • Vuoi acquisire maggior sicurezza in te stesso?
  • Vuoi raggiungere i tuoi obiettivi e non sai come fare?
  • Vuoi avere più successo nello sport?

 

Con l'aiuto di un Coach, io in questo caso, potrai acquisire le tecniche e sviluppare le tue potenzialità per ottenere risultati visibili e tangibili già dal primo incontro!!!


Chi è un Coach...

 

Il Coach non insegna,

non corregge, non consiglia,

ma fa emergere le competenze e le potenzialità presenti  nell'individuo, generando consapevolezza, senso di
responsabilità e fiducia in se stessi.
L'assunzione di responsabilità da parte del coachee (cliente) è un elemento essenziale che rende il coaching particolarmente efficace.

Concretamente, durante le sessioni di coaching, il Coach:

 

- Aiuta il cliente a focalizzare i suoi reali obiettivi, esplorare nuove opportunità od opzioni, rimuovere eventuali barriere e a creare un piano d'azione per raggiungere i suoi obiettivi con successo;


-  Sollecita il cliente a prendere l'impegno di fare di più di quanto non avrebbe fatto da solo;


- Chiede al cliente di lavorare sui suoi talenti naturali e sui suoi punti di forza e lo aiuta a sviluppare il suo potenziale per risultati più duraturi ed appaganti;


- Aiuta il cliente a rimanere focalizzato per raggiungere più velocemente quello che veramente desidera;


- Fornisce gli strumenti, il supporto e la struttura per realizzare di più.

 

Il ruolo del Coach è quindi delicato e comporta una serie di responsabilità come:

 

fare in modo che le soluzioni e le strategie da seguire emergano dal cliente stesso, lasciare piena autonomia al cliente, seguire l'agenda del coachee, mantenere un clima di assoluta riservatezza e confidenzialità in merito alle informazioni emerse.


Può essere utile, per spiegare il ruolo del Coach, specificare la differenza con altre professioni, che spesso generano confusione.

 

Il Coach non è un consulente: non offre soluzioni ma aiuta il cliente a generare le proprie.

 

Il Coach non è un terapeuta: non fornisce una diagnosi, non si focalizza sui disagi e sul passato, ma è orientato agli obiettivi, al futuro e all'azione.

 

Il Coach non è un counselor: non fornisce un aiuto al cliente che ha problemi e approcci personali inefficaci, ma è un partner che è in grado di supportarlo a far emergere il suo potenziale.

 

Il Coach non è un mentore: non si pone in una posizione di riferimento e modello, ma è un "alleato" che fa in modo che il cliente stesso sia in grado di trovare in sé le risorse per raggiungere gli obiettivi.

 

Nel coaching il potere è tutto nella "relazione di coaching", non nel Coach. Ogni relazione di coaching è diversa, perchè viene co-creata da Coach e cliente, ed è quindi unica, come uniche sono le persone.


Sostieni anche tu L'albero della vita