Basta scuse, trova la strada

 

 

Dopo un’altra interruzione di qualche settimana oggi mi sono deciso a scrivere un nuovo articolo, me lo ha ispirato una frase che mi ha inviato una persona per me davvero speciale.

 

La trovo una bellissima perla di saggezza e la puoi trovare qui di seguito.

“Chi vuole sul serio qualcosa trova una strada, gli altri una scusa.”


Proverbio Africano

 

A me ha colpito molto questo proverbio, e lo trovo veramente illuminante e veritiero.


Quante volte sarà capitato anche a te di rinunciare a qualcosa, o di trovare un mare di scuse per il fatto di non aver raggiunto un obiettivo.


A volte capita di dirti che vuoi questa o quell’altra cosa, ma poi ti accorgi, che non sei disposto a fare tutto il necessario per ottenerla, e lì cominci a trovare delle scuse, con te stesso e con gli altri, più o meno valide che ti hanno portato ad allontanarti da quel che in realtà non volevi veramente.


Ci sono poi invece delle situazioni nelle quali non ci sono scuse che tengano, dove ogni azione e ogni tuo pensiero è orientato ad ottenere ciò che desideri con tutto te stesso.


E questo ardente desiderio ti porta a cercare infinite soluzioni, anche nel mezzo delle più disparate difficoltà, come se nulla ti potesse fermare nel percorrere quella strada, e nel raggiungere ciò che realmente vuoi con tutto te stesso.


La soluzione sarebbe quella di fermarsi davvero a riflettere su ciò che vuoi, e se ciò che pensi di volere è veramente importante per te, se è in linea con i tuoi valori più profondi, e solo allora cominciare ad agire, e intraprendere quella strada con la determinazione necessaria per raggiungere ciò che vuoi, perché solo così non ci sarà scusa che tenga e troverai solo soluzioni, e sarai quindi davvero disposto/a ad incamminarti e niente o nessuno ti potrà fermare.

 

A presto

 

Claudio

 

Sentiti libero di commentare questo articolo, e di condividerlo con i tuoi amici nei vari social network usando i bottoni che trovi di seguito.

 


Scrivi commento

Commenti: 14
  • #1

    Monica (lunedì, 06 febbraio 2012 11:36)

    Concordo pienamene, purtroppo sono la prima a riconoscere che troppo spesso mi rifugio dietro scusanti più o meno reali.

  • #2

    Manuela (lunedì, 06 febbraio 2012 18:59)

    La strada più giusta per non cibarsi di scuse è capire se si è fermi o se si sta procedendo nella propria vita: solo chi non si ciba di scuse è capace di mettere un piede davanti all'altro, perdere magari momentaneamente l'equilibrio e andare avanti. Basta guardarsi e rispondere a questa domanda: dove vado?
    A me serve farlo!

  • #3

    Claudio Gilberti (lunedì, 06 febbraio 2012 19:57)

    Cara Monica, la cosa importante è esserne consapevoli, perché solo così puoi cambiare la strada che stai percorrendo, e finalmente prendere la via giusta.

  • #4

    Claudio Gilberti (lunedì, 06 febbraio 2012 19:59)

    Manuela, i tuoi commenti sono sempre delle perle. Ogni volta arrivi al punto giusto con una semplicità quasi disarmante.

  • #5

    Roberto (martedì, 07 febbraio 2012 10:12)

    Grazie delle tue perle Claudio. Ne ho stampate alcune e posizionate in casa e in ufficio, dove almeno il mio inconscio possa nutrirsi in modo sano, a differenza di cio' che quotidianamente avviene in questa societa' dove ci si intossica con miraggi materiali ed e' facile sbandare,perdere la strada e arenarsi.

  • #6

    Claudio Gilberti (giovedì, 09 febbraio 2012 13:01)

    Roberto, ti ringrazio per il commento!
    Sono davvero felice di poter contribuire con queste perle a far si che il tuo inconscio si nutra di pensieri positivi e ti aiutino a stare in carreggiata.

  • #7

    Mary (domenica, 12 febbraio 2012 15:03)

    Ehi molto bella, anch'io ho copiato un pò,per aiutare qulcuno che in questo periodo soffre molto!! Le tue perle sono decisamente AZZECATE!! Grazie Clau.

  • #8

    simo (mercoledì, 18 aprile 2012)

    bè in effetti chiedere di rinunciare a qualcosa o qualcuno non è bello ma dipende da cosa sta dietro io parlo di rinuncie che abbiamo fatto senza che ci venisse chiesto o che ci e' stato chiesto..io ho dovuto farlo perchè ho preferito che lui decidesse per se per il suo bene a tutto adesso non lo farei però dipende sempre da cosa si tratta. ho lasciato andar via una persona che per me era diventata importante...
    Non rinunciare a ragionare con il cuore troverai sempre chi non è all'altezza di capirlo ...ma tu fallo per Te stesso..
    per quella sensazione di benessere..che ti dona l'essere in pace con se stesso...per aver fatto sempre la cosa più giusta....

  • #9

    Angela (lunedì, 30 aprile 2012 18:16)

    Quante volte anch'io, trovavo scuse con me stessa e con gli altri,per paura di intraprendere una nuova strada perchè non sapevo dove mi avrebbe portata,ma alla fine mi sono fermata, ed ho preso la mia decisione(che non è stata semplice!!). Spesso i miei cambiamenti mi hanno portata al punto di partenza perchè la strada intrapesa non era quella giusta ma l'importante e renderene conto!!
    ciao un abbraccio

  • #10

    Tyron Veillon (domenica, 05 febbraio 2017 10:48)


    What's up, its good post concerning media print, we all be familiar with media is a fantastic source of data.

  • #11

    Micha Leisinger (lunedì, 06 febbraio 2017 08:07)


    Thanks for the auspicious writeup. It in truth was once a leisure account it. Look advanced to far added agreeable from you! By the way, how can we be in contact?

  • #12

    Mia Chabolla (martedì, 07 febbraio 2017 11:36)


    We stumbled over here by a different page and thought I might as well check things out. I like what I see so now i am following you. Look forward to looking over your web page repeatedly.

  • #13

    Renita Zenz (martedì, 07 febbraio 2017 14:16)


    Fantastic beat ! I would like to apprentice even as you amend your web site, how can i subscribe for a weblog website? The account aided me a acceptable deal. I had been a little bit familiar of this your broadcast offered vibrant transparent idea

  • #14

    Kalyn Hammaker (giovedì, 09 febbraio 2017 06:28)


    Hi there, its nice article regarding media print, we all be familiar with media is a impressive source of data.