Roma ai suoi piedi

Qualche giorno fa, venerdì 18 marzo per l’esattezza, sfogliando la gazzetta dello sport mi sono imbattuto in un articolo (intervista) veramente molto interessante: “ROMA AI SUOI PIEDI. IL MIRACOLO DI MONIQUE”

 

La ragazza in questione è: Monique Van Der Vrost ventiseienne olandese (foto a sinistra), già conosciuta nel mondo dello sport in quanto pluri campionessa nella sua specialità, vincitrice di ben 5 mondiali, un “Ironman”, e le maratone di Roma, Berlino, New York, Rotterdam e Bonn, e sui 42 km ha anche stabilito il record del mondo attualmente imbattuto.

Fino a qui nulla di strano, sembra la storia di tanti atleti che hanno, quella che viene definita una marcia in più. La particolarità di Monique, tuttavia, è che lei è una ragazza disabile, paralizzata per una lesione alla spina dorsale, bloccata sulla sedia a rotelle da 13 anni a causa di un incidente stradale, quindi le sue gare le ha vinte con la “Handbike”...che forza!!!

Ma il bello ancora deve arrivare, ad ottobre, a causa di un incidente è finita in ospedale, dove “miracolosamente” ha ripreso a muovere le gambe. Provate ad immaginarvi, di essere paralizzati da 13 anni e così di colpo potete nuovamente muovere le gambe, potrebbe quasi venivi un colpo per la felicità!!!

Per farla breve, lei, con la determinazione che la contraddistingue, ha allenato i muscoli delle sue gambe con sessioni, di camminate, nuoto e bicicletta, ora ha ripreso a camminare senza l’ausilio di deambulatori.  Ed solo cinque mesi dopo, domenica 20 marzo ha partecipato, nella sezione Fun Run di 4 km, alla maratona di Roma, naturalmente senza velleità di vittoria. All’arrivo della sua gara di Roma, (Nella foto sotto, fonte Sky sport 24), ha rilasciato la seguente dichiarazione: "Ho sempre cercato di rimanere positiva, in tutte le cose della vita. E' tutto qui, eccoci qua. Rimanere positivi, perché chiunque può vincere la sua battaglia".

Lei però non si vuole fermare qui, il suo obiettivo come dice lei è: “Voglio passare da camminare a correre entro la fine del 2011, vorrei disputare una maratona entro due o tre anni, e poi tentare l’Ironman”...obiettivo ben chiaro direi io!!!

Io penso che con questa chiarezza di obiettivi e con la determinazione che ha dimostrato in questi anni ce la farà certamente a raggiungere il suo fine. Grazie a Monique per il suo esempio, quando la mente è ben focalizzata fa davvero la differenza.

Io tifo per lei e voi???

 

 


Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    marco (lunedì, 21 marzo 2011 16:56)

    grazie a te Claudio per scritto belle parole in merito alla notizia è sensazionale!

  • #2

    Claudio Gilberti (lunedì, 21 marzo 2011 18:27)

    Marco, grazie per il commento...